Didattica

Uno dei principi fondanti del Festival dell’Armonia è l’inserimento di un percorso di formazione a vari livelli rivolto alle nuove generazioni coinvolte in questo progetto con specifici laboratori didattici che si svolgono a Fossacesia nel Palazzo Mayer o nel teatro e a Lanciano al Polo Museale S. Spirito o nei Licei.

Nella prima edizione del Festival in 2009 sono stati condotti laboratori di architettura, musica, danza (vedi foto) e storia medievale per gli studenti del ISTITUTO COMPRENSIVO P. D. Pollidori a Fossacesia e del LICEO CLASSICO Vittorio Emanuele di Lanciano, coinvolgendo anche i più  piccoli con un concorso di pittura sul tema “L’ARMONIA DEL CREATO” che si concludeva con una premiazione e una mostra dei disegni al teatro di Fossacesia.

2010 l’iniziativa proseguiva con laboratori per le scuole sulla musica e gli strumenti antichi e tradizionali del mediterraneo condotto da musicisti greci e turchi del gruppo Cornucopia che ai alunni hanno fatto conoscere strumenti come le lira pontica (vedi foto) e il baglama turco. Al teatro di Fossacesia si svolgeva il concorso di scrittura creativa “LA DANZA DEL MARE”.

2011 le scuole di primo e secondo grado avevanno la possibilità di seguire un itinerario musicale e letterario di grande prestigio, iniziando con l’ensemble tedesco-americano Triphonia che  ha condotto gli studenti nel mondo medievale, toccando, provando degli strumenti antichi ricostruiti da maestri che rispettano ancora la tradizione studiando gli originali esistenti  dalle copie custodite nei musei o rappresentate nei dipinti dell’epoca.

Dall’epoca medievale si viaggava nel tempo attraverso la letteratura e la storia d’Italia con lo scrittore Sloveno Boris Pahor, candidato al premio Nobel per la letteratura che ha testimoniato le fasi storiche dei confini italo-sloveni dei primo novecento incontrando gli studenti che potevanno intervernire e dialogare con questo grande artista di 98 anni.

Nella 4°edizione del Festival 2012 la sezione didattica della musica ha voluto studiare e conoscere la storia del flauto dolce facendo incontrare agli studenti l’Ensemble panta rhei di Berlino. I musicisti suonando pregiati flauti di origine e dimensione, hanno illustrato, con un concerto dedicato agli alunni della scuola secondaria di primo grado, l’evoluzione e il ruolo nel tempo dello strumento a fiato  come comunicazione nelle società antiche e moderne.

Inoltre il Prof. Dott. Marco Alessandrini dell’Università D’Annunzio Chieti teneva al Polo Museale Santo Spirito di Lanciano un incontro per le scuole superiori di Lanciano e Fossacesia sul tema del Festival, la melencolia del Rinascimento.

2013, in occasione del I° Concorso di Poesia per le scuole elementari e medie, una poesia è stata musicata da Gaby Bultmann e cantata dopo un Miniworkshop da tutte le famiglie (vedi “Concorso di Poesia 2013“). Nel 2014 il Festival ha organizzato, riscuotendo il grande successo dell’anno precedente, il 2° Concorso di Poesia dedicato alle scuole di tutt’Italia, vinto da una giovane siciliana..

2015 la parte didattica del Festival si svolgeva a Lanciano, dove nel Polo Museale Santo Spirito i ragazzi potevano toccare e provare numerosi strumenti storici come campane di bronzo, viella, salterio, organo portativo, corni di mucca o flauti medievali e sperimentare l’educazione musicale e corale mille anni fa.

SPONSOR