Concorso di Poesia 2013

PREMIATI DEL CONCORSO DI POESIA

CAT. CLASSI 1° e 2°
ELEMENTARE

1° PREMIO

Nuschese Gloria

IL MARE

L’acqua, al mare, è ben calda

perché il sole caldo dell’estate

la riscalda e con la lenza

Papà, pieno di pazienza

sta a vedere se gli riesce

di pescare almeno un pesce.

Il pescatore invece,

in barca,

in alto mare,

con la rete

tanti pesci vuol pescare.

2° PREMIO

D’Arcangelo Lorenzo

IL MARE

Il mare è bello

Le onde scappano

E nel mio cuore

C’è allegria.

Mi sento libero

Quando mi tuffo

E quell’odore

Mi piace molto.

Guardo il trabocco

E i pescatori

Sembra una favola

Ma è tutto vero.

3° PREMIO

Martelli Alessandro

IO AMO IL MARE

Scappano i pesciolini

in mezzo al mare,

e nessuno li può afferrare,

scappa Ondino il pesciolino

con un amico birichino

tra le alghe un polipetto

se ne scappa

lesto – lesto

il granchietto Pisoletto

è scappato a fare un giretto,

per andare a trovare

i suoi amici in mezzo al mare.

Io li guardo

e mi rilasso

volo via

coi miei pensieri

e mi tuffo in allegria.

CAT. CLASSE 3° ELEMENTARE

1° PREMIO

Di Geronimo Giulia

IL MARE

Il mare a volte è pauroso

e anche roccioso,

a volte il mare ti culla

quando l’acqua frulla.

Il mare è bello bello

accoglie fiume e ruscello.

I bambini nuotano tra le onde

e il mare risponde.

Il mare è speciale

e divertente con acqua e sale.

2° PREMIO

Gaeta Christian

IL NOSTRO MARE

Il nostro mare è limpido e pulito,

è anche molto rilassante per l’udito.

Quando esco dall’acqua sono tutto bagnato,

e sono ricoperto da quel gusto salato.

Nel mare ci sono tante specie di pesci tutt’intorno,

ma è difficile vederli tutti in un giorno.

Il mare di notte è molto cupo,

produce un rumore forte come il verso di un lupo.

Il mare è una festa per tutti i bambini,

con tutti quei pesci grandi e piccolini.

3° PREMIO

Alessandrini Christian

IL MARE

Il nostro mare è molto mosso

ma a volte con la sabbia crea un dosso.

Con sé porta qualche oggetto

e si comporta da netturbino perfetto.

Gli abitanti marini

son molto piccini e carini.

Il mare è molto bello,

blu come un ombrello.

CAT. CLASSE 4° ELEMENTARE

1° PREMIO

Cunese Oscar

IL MARE NOSTRO

Bello il mare,

mi ci voglio tuffare,

il mare è mio,

e mi ci diverto io.

Nel mare faccio festa,

enel frattempo mangio una Fiesta.

Io sto giocando,

quando osservo il suo sfondo,

ma il mare burrascoso e la notte scura

spesso mi fanno paura.

La sua sostanza salina,

inganna il capitano della marina,

ma le sue grandi onde,

sono spesso profonde.

2° PREMIO

Amoroso Mirko

IL NOSTRO MARE

Tu mare, magari potessi parlare!!!

Se ti guardo quando sei mosso mi fai arrabiare

e quando sei tranquillo il mio corpo ti diverti a cullare.

Quando mi specchio nell’aqua mi sembra

di vedere mio nonno.

Provo paura quando sei profondo

Tu sei la cosa più bella del mondo.

Tu guardi i bambini

Che giocano con gli amici di ombrelloni vicini.

Il sole ti brucia

L’uomo, strani rifiuti, ti rifugia.

3° PREMIO

Romano Francesca

IL MARE

Quando vedo il mare

mi ci voglio buttare.

Le sue onde

sono profonde

Intenso è il suo odore

come il suo calore.

Mare di speranza

e di vacanza.

Mare rallegrato

mare infuriato.

Mare nostro

mare vostro.

CAT. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

1° PREMIO

Valentini Francesca

IL MARE

Il mare tace, la pioggia cade

guardo l’onda che lascia

la riva.

Il mare è silenzioso

e nel suo silenzio si nasconde un sogno,

un sogno che non lascierò mai,

un sogno che porta la felicità nel mio cuore.

Tutto silenzio intorno a me,

tutto blu intorno a me.

Affondo i piedi nella sabbia,

ascolto il rumore del mare,

mi ritrovo per un attimo

in un mondo felice.

Ma l’attimo che vorrei fosse eterno,

dura un attimo.

2° PREMIO

Sgugnoli Federica

IL MARE

Tra la sabbia e la schiuma del mare

vedo i gabbiani in cerca di viveri

all’orizzonte scorgo il sole tramontare.

Un ricordo della mia fanciullezza:

un gabbiano mi accarezza

per cercare da mangiare.

Vorrei vivere in libertà

come un gabbiano

volare lontano

e planare pian piano.

Osservo le onde

abbattersi sulla riva

come anime vagabonde.

Sulla sabbia una conchiglia

trascinata dalla corrente

come fosse una foglia.

Il buio mi circonda

a passi lenti

mi lascio alle spalle l’onda.

3° PREMIO

Gjuzi Laura

MARE

Bello il nostro mare

che fa sempre sognare.

Dentro sei profondo

e fuori sei un incanto.

Il mare fa pensare

ad un cielo infinito.

Dentro di te, mare

generi esseri dai mille colori.

Dentro di te,

c’è tanto da vedere.

Dentro di te,

tanto da trovare.

Il mare è profondo,

profondo dentro un mondo rotondo.

Il mare, che con la melodia

delle ondo ci fa incantare.

Un gabbiano rompe il silenzio

mentre viaggia invano

sotto gli occhi di Dio,

vola lontano.

I passi miei sulla riva, scompaiono

lentamente dalle onde portate.

SPONSOR